L’INCAPSULAMENTO DELL’AMIANTO

L’amianto è un materiale molto pericoloso per la propria salute e per quella di chi ci sta attorno.
Ma come smaltire l’enternit? La rimozione è l’unico metodo per potersene liberare?

L’azienda Boscolo Srl opera nelle provincie come Modena e Bologna e si occupa di smaltire l’amianto friabile o compatto da abitazioni private ed edifici industriali.
Quando si deve eseguire una bonifica amianto, non sempre è possibile eliminarlo definitivamente e quindi si procede con l’incapsulamento.

I motivi possono essere vari, come ad esempio la presenza di un tetto di elevate estensioni, di costruzione troppo complesse oppure a causa dei costi elevati.
L’incapsulamento, infatti, si può sostenere con un costo molto più economico, rispetto alla rimozione definitiva.

Mandate una email o chiamate per avere maggiori informazioni sui prezzi e i preventivi.

IN COSA CONSISTE L’INCAPSULAMENTO

L’incapsulamento è una tecnica utilizzata per la bonifica dell’amianto compatto e friabile e viene eseguita quando, a causa di diversi fattori, è impossibile eseguire la rimozione.

Infatti essa comporta la bonifica dei manufatti composti di amianto senza che essi vengano spostati e viene eseguita con l’utilizzo di due specifici prodotti:

  • Prodotti penetranti
  • Prodotti ricoprenti

I penetranti sono utilizzati in presenza di materiali composti di amianto. Agiscono infiltrandosi nei materiali e legare le fibre di amianto con gli altri materiali.
I prodotti ricoprenti sono maggiormente adatti per i manufatti solidi e poco friabili. Creano attorno ai materiali una specie di rivestimento, con spessori diversi, che forma una barriera di contenimento.

Per essere sicuri che tale trattamento risulti essere sicuro ed efficiente si deve valutare periodicamente lo stato di conservazione della bonifica.

PER AVERE INFORMAZIONI PIU’ DETTAGLIATE

L’azienda Boscolo opera nelle provincie come Bologna e Modena ed è altamente specializzata nello smaltimento dell’amianto con la tecnica dell’incapsulamento.

Ogni operazione e i prodotti utilizzati sono conformi alle normative di legge previste. Come previsto dalle norme UNI 10687 e UNI 10686, per eseguire questa attività è necessario in nulla osta dell’ASL, con allegato l’attestato di conformità dei prodotti.